Chris Froome blinda il Giro d’Italia

Oggi una corsa dura: 214 km con ben 3 Gran Premi della Montagna di Classe 1. Dopo 4 ore di corsa, fatto il primo GPM Col Tsecore, all’inizio della salita verso Col Saint Pantaléon ci sono 9 uomini in fuga con 6′ 30” di vantaggio sul Gruppo della Maglia Rosa. Un drappello di uomini che rappresentano 8 team diversi. Una ascesa questa di 16 km, lunga, con pendenze che arrivano al 12 %.

Per chi ne avesse le forze, qui si può ancora scatenare l’inferno. Sono le ultime occasioni per chi vuole attaccare la Maglia Rosa. La giornata è calda e la stanchezza accumulata è tanta. Pinot resta improvvisamente indietro. Ieri ha dato davvero tanto. E lascia, di fatto, il podio. Tra gli inseguitori c’è Lopez che ora ha la possibilità di salire sul terzo gradino. Il suo avversario diventa Carapaz. Alla fine Lopez avrà la meglio mantenendo il terzo posto in classifica generale e vincendo la classifica generale dei più giovani indosserà la maglia bianca, seguito da Carapaz e da un bellissimo Pozzovivo che solo nella tremenda tappa di ieri ha lasciato sul terreno troppi minuti preziosi.

Gli uomini di testa mantengono un cospicuo vantaggio. Lo spagnolo Mikel Nieve (Mitchelton – Scott) vince in solitaria la ventesima tappa nel giorno del suo compleanno.  Al secondo e terzo posto si sono classificati rispettivamente Robert Gesink (Team Lotto NL – Jumbo) e Felix Grossschartner (Bora – Hansgrohe).

Nonostante gli attacchi di Dumoulin negli ultimi chilometri verso Cervinia, la Maglia Rosa tiene la situazione sotto controllo e conferma la sua posizione di leader della classifica. Ormai la vittoria del Giro è una formalità.

RISULTATO FINALE
1 – Mikel Nieve (Mitchelton – Scott) – 214 km in 5h43’48”, media 37,347 km/h
2 – Robert Gesink (Team Lotto NL – Jumbo) a 2’17”
3 – Felix Grossschartner (Bora – Hansgrohe) a 2’42”
4 – Giulio Ciccone (Bardiani CSF) a 3’45”
5 – Gianluca Brambilla (Trek – Segafredo) a 5’23”

CLASSIFICA GENERALE
1 – Chris Froome (Team Sky)
2 – Tom Dumoulin (Team Sunweb) a 46″
3 – Miguel Angel Lopez (Astana Pro Team) a 4’57”
4 – Richard Carapaz (Movistar Team) a 5’44”
5 – Domenico Pozzovivo (Bahrain – Merida) a 8’03”

Mikel Nieve, subito dopo l’arrivo: “Dopo quello che è successo ieri, è stato molto importante per la nostra squadra riuscire a vincere la tappa. Le cinque vittorie sono davvero tante! Non avrei potuto sognare un compleanno migliore”.

Chris Froome in Rosa: “È stata una vittoria incredibile. Questo Giro è brutale, guarda cosa è successo a Pinot oggi. Quando Dumoulin ha attaccato non ero preoccupato ma volevo mantenere la situazione sotto controllo. Sono scattato sul traguardo per assicurarmi di aver vinto anche la Maglia Azzurra oltre che la Maglia Rosa.”

Maglia Rosa: Chris Froome (Team Sky)
Maglia Ciclamino, leader della classifica a punti: Elia Viviani (Quick-Step Floors)
Maglia Azzurra, leader del Gran Premio della Montagna: Chris Froome (Team Sky), maglia indossata da Giulio Ciccone (Bardiani CSF)
Maglia Bianca, leader della Classifica dei Giovani: Miguel Angel Lopez (Astana Pro Team)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *